Inclusione andicap alle stazioni Ffs: la nuova Bellinzona raddoppia

Bellinzonese
7.12.2017, 11:352017-12-07 11:35:10
Mattia Cavaliere @laRegione
Mattia Cavaliere @laRegione

Inclusione andicap alle stazioni Ffs: la nuova Bellinzona raddoppia

Allegati

A un anno dalla sottoscrizione di una lettera d'intenti tra l'allora Comune di Giubiasco, la Commissione regionale dei trasporti del Bellinzonese e l'allora Federazione ticinese integrazione andicap (Ftia) a difesa dello sportello a Giubiasco a rischio chiusura, ecco ora un nuovo accordo – triennale – nella piena soddisfazione di tutte le parti. L'integrazione nel settore della vendita e dell'informazioni sui titoli di trasporto pubblico raddoppierà: non solamente allo sportello alla stazione di Giubiasco ma ora anche nello scalo di Bellinzona.

Commissione regionale dei trasporti del Bellinzonese, Inclusione anticap Ticino (l'allora Ftia) e Ffs hanno infatti reso noto poco fa in una conferenza stampa a Palazzo civico l'avvio di un nuovo progetto, questo mese di gennaio, che prevede la formazione e la reintegrazione di apprendisti nell'attività di vendita titoli di trasporto pubblico alla stazione cittadina 'Porta del Ticino' e parallelamente, alla stazione di Giubiasco, la continuazione dell'attività offerta nella gestione delle carte giornaliere cui è stata aggiunta la vendita di prodotti comunali, quale punto di informazione della nuova Città di Bellinzona.