Apertura Alp Transit
01.06.2016 - 15:410

AlpTransit inaugurato ufficialmente. Ecco cosa hanno detto i capi di Stato. Hollande: 'La Francia s'inchina. Ed è raro'

Si è chiusa con il classico e simbolico taglio del nastro la cerimonia ufficiale d'inaugurazione del traforo di base del San Gottardo. Prima, sul paco dell'evento, si sono susseguiti i discorsi dei principali capi di Stato presenti a Pollegio. Discorsi che hanno tutti puntato sulla dimensione mastodontica dell'impresa portata a termine dalla Svizzera, ma anche sulla portata squisitamente europea di AlpTransit. Con Hollande che, con una punta d'ironia, ha dichiarato «La Francia, ed è una cosa rara, si inchina».

Renzi, poi sostituito da Delrio: 'Un tunnel occasione d'incontro'

Matteo Renzi è stato sostituto, sul palco per i discorsi ufficiali, dal ministro dei trasporti italiano Graziano Delrio. Renzi, dopo un breve commento rilasciato mentre viaggiava sul treno vip, è dovuto tornare a Roma, ma comunque è riuscito a sottolineare l'alto valore simbolico del tunnel: «In un momento in cui si costruiscono muri, oggi la Svizzera ha realizzato una galleria di collegamento e di occasioni d'incontro». Il premier ha inoltre sottolineato gli investimenti italiani in corso sul collegamento con Genova «tra l'altro nell'anno in cui si sta raddoppiando il canale di Suez, che mette il Mediterraneo al Centro». Graziano Delrio ha invece evidenziato quanto la Svizzera sia un'Europa ante litteram: «Da tempo qui si è realizzato il modello europeo, nella fusione di culture e lingue diverse che vanno d'accordo. Sentiamo il Gottardo un po' italiano e sentiamo che i porti liguri sono un po' svizzeri». 

Merkel: 'Il Gottardo è il cuore, a noi tocca ora realizzare l'aorta'

Angela Merkel sa che la Germania deve darsi da fare per eguagliare il traguardo raggiunto oggi in Svizzera: «Vorrei che fossimo tutti più uniti, che si continuasse a lavorare sul concetto di libera circolazione, una volta si parlava di ponti per indicare comunicazione tra popoli, oggi si può dire che il vocabolario si è ampliato e che galleria è diventato sinonimo di unione. In Germania abbiamo ancora da fare. Col San Gottardo avete creato il cuore dell'infrastruttura, ma manca ancora l'aorta», ovvero i collegamenti con la Germania e non solo. «Scorgo tra gli ospiti il nostro ministro dei trasporti e credo che ora lavoreremo con ancora più slancio a questo progetto».

Hollande: 'Siate fieri! E la Francia si inchina a voi'

«In Svizzera si è realizzato il sogno europeo». François Hollande parla di Europa e di Svizzera che insegna ma anche di opera ingegneristica eccezionale. Tanto da aggiungere, non senza un filo di ironia: «La Francia si inchina a voi. È una cosa rara. A nome del mio Paese vi dico che la Svizzera deve essere fiera di cosa ha fatto. Siete riusciti da soli a realizzare quest'opera. Anzi, avete fatto molto di più: avete creato una grande infrastruttura europea: trasporterà merci e favorirà tutta l'economia del continente. 

Kern: 'Quello che avete fatto è straordinario'

AlpTransit è «un progetto straordinario che non ha pari. Quello che avete fatto è straordinario» è stato il commento anche del cancelliere austriaco Christian Kern, accennando poi al fatto che la politica di trasferimento intrapresa dalla Confederazione e simboleggiata dalla galleria di base è «un investimento nella qualità della vita e nella protezione dell'ambiente di cui anche i Paesi vicini potranno approfittare». Il nuovo traforo, ha proseguito, «avrà anche un impatto importante  dal punto di vista dell'occupazione. Per 17 anni migliaia di persone hanno lavorato per le generazioni future, giungendo a questo successo. Oggi siamo davanti a un simbolo, a un'opera, che rende più concorrenziale tutto il continente».

Schneider-Ammann ai Paesi limitrofi: 'L'avete detto: ora tocca a voi'

«Vi abbiamo ascoltato attentamente – è stato il commento del presidente della Confederazione Johann Schneider-Ammann rivolgendosi ai leader europei che lo avevano preceduto sul palco – l'aorta deve essere completata». Il riferimento è alla figura retorica usata da Merkel per descrivere le linee d'accesso ad AlpTransit che devono ancora essere terminate sia in Germania che in Italia. La galleria, ha aggiunto, «è stata realizzata per la Svizzera ma allo stesso tempo per tutta l'Europa. È la prova stessa che la Svizzera, in quanto Stato sovrano, è parte della famiglia europea. Un membro su cui si può contare anche in un periodo storico dove i rapporti tra Confederazione e Unione europea devono essere chiariti su diversi punti. Il San Gottardo è diventato un mito e oggi diamo un nuovo volto a questo mito. Da oggi la galleria più lunga al mondo attraverso il massiccio del San Gottardo e ciò ci riempie di gioia». Poi l'applauso convinto per i minatori  seguito dal silenzio in ricordo delle nove persone che hanno perso la vita sul cantiere.

Tags
stato
svizzera
gottardo
francia
alptransit
galleria
san gottardo
hollande
germania
san
© Regiopress, All rights reserved