Anche il fiume Verzasca
Archivio
14.08.2017 - 11:060

Il Wwf: 4 fiumi ticinesi a rischio

È necessario adottare misure per proteggere meglio i fiumi svizzeri. Lo chiede il Wwf in una nota odierna annunciando la pubblicazione di un opuscolo nel quale elenca 64 corsi d’acqua degni di nota sotto il profilo naturalistico, particolarmente ricchi di specie. Si tratta di veri e propri "hotspot" biodiversità e importanti habitat per specie acquatiche a rischio di estinzione, rileva Lene Petersen, responsabile del programma presso Wwf Svizzera.

Nei fiumi in questione figurano fra gli altri anche i ticinesi Verzasca, Calnegia, Boggera e Magliasina. Secondo il Wwf la biodiversità nei torrenti e fiumi svizzeri, così come lungo le loro rive, sta diminuendo in maniera significativa: circa la metà delle specie presenti si trova già sulla lista rossa e, se si considerano anche i pesci, si arriva persino al 60%.

La pressione su questi habitat continua ad aumentare e la loro protezione è ritenuta insufficiente dal Wwf che chiede interventi significativi. "Bisogna creare nuove aree protette o elaborare degli strumenti per la protezione a livello comunale, cantonale e nazionale", aggiunge Petersen. A suo avviso un semplice divieto di deterioramento per corsi d’acqua come quello adottato dall’Ue apporterebbe un gran miglioramento.

Tags
wwf
fiumi
ticinesi
rischio
© Regiopress, All rights reserved