Sara Solcà
Archivio
23.08.2016 - 14:150
Aggiornamento : 15.12.2017 - 17:11

'Ci vuole un ospedale cantonale'. Medici assistenti e Ordine pronti a lanciare un'iniziativa popolare

Per garantire un futuro alla medicina altamente specializzata e, soprattutto, in vista del master all'Usi il Ticino deve progettare un ospedale cantonale. Dove e quando? Si vedrà. Per ora l'associazione che rappresenta i medici assistenti (Asmact) e l'Ordine (Omct) annunciano di voler lanciare un'iniziativa popolare in tal senso.

Ecco il comunicato stampa:

I tempi sono maturi per progettare e realizzare in Ticino un ospedale cantonale di riferimento, una struttura nella quale concentrare le specializzazioni di punta. Ne è assolutamente convinta l’Associazione dei Medici Assistenti e Capi clinica del Canton Ticino (ASMACT), che intende farsi promotrice, assieme all’Ordine dei Medici del Canton Ticino (OMCT), di un’iniziativa popolare.
In Ticino si discute da decenni della realizzazione di un ospedale cantonale di riferimento. Pur riconoscendo passi concreti nella giusta direzione, la discussione in atto non ha prodotto i risultati auspicati.
L’evoluzione più recente della scienza medica, combinata con l’impatto economico dei costi ospedalieri, rendono sempre più importante un cambiamento di strategia per andare con decisione verso la realizzazione di un unico ospedale cantonale di riferimento. Ne è assolutamente convinta l’ASMACT, che da tempo si occupa della questione: l’attuale modello arrischia di fortemente pregiudicare il mantenimento nel cantone Ticino di un’offerta ospedaliera di punta (medicina MAS).
È opinione dei giovani medici, che accanto a un’offerta completa e capillare nelle Città e nelle Valli della medicina di base debba esserci in Ticino un unico centro nevralgico che faccia da precursore e da traino per la formazione e la ricerca, anche in vista del Master in Medicina.
Si tratta di un’opportunità soprattutto per i pazienti, che vedrebbero aumentare ulteriormente la qualità e la sicurezza, oltre che poter contare su cure specialistiche nel Cantone del proprio domicilio.
La posizione dell’ASMACT è sostanzialmente condivisa dalla presidenza dell’Ordine dei Medici del Cantone Ticino (OMCT), ciò che potrà portare a un’azione congiunta, assieme anche ad altri partner della sanità, a favore dell’ospedale cantonale di riferimento.
I vertici dell’OMCT e dell’ASMACT considerano infatti che per smuovere le acque nella direzione della realizzazione di un ospedale cantonale sia necessario e opportuno coinvolgere la cittadinanza, in tal senso annunciano che a breve verrà costituito un comitato promotore per il lancio di un’iniziativa popolare.

© Regiopress, All rights reserved