Territorio

Ieri, 22:102017-02-27 22:10:08
@laRegione

Balerna, folgorato dalla scarica

È arrivata anche la conferma della Polizia cantonale: è deceduto “folgorato dalla scarica sprigionatasi dalla linea di contatto delle ferrovie” l'uomo che ha preso fuoco in serata e...

È arrivata anche la conferma della Polizia cantonale: è deceduto “folgorato dalla scarica sprigionatasi dalla linea di contatto delle ferrovie” l'uomo che ha preso fuoco in serata e che è stato recuperato alla stazione di Balerna. L'uomo, spiega la Polizia, “si trovava sul tetto del treno, che si dirigeva verso nord, per motivi e modalità che l'inchiesta dovrà stabilire”. I soccorritori non hanno potuto far altro che constatarne la morte. Sono pure in corso accertamenti per stabilire l'identità della persona deceduta.

Ieri, 19:312017-02-27 19:31:27
@laRegione

Più videosorveglianza ai valichi 

Il sistema di ricerca automatica di veicoli e monitoraggio del traffico, il cosiddetto Sistema AFV, va esteso a tutti i valichi di confine che possono essere attraversati con...

Il sistema di ricerca automatica di veicoli e monitoraggio del traffico, il cosiddetto Sistema AFV, va esteso a tutti i valichi di confine che possono essere attraversati con veicoli a motore. Ne è convinto il Consiglio nazionale che, con 100 voti contro 89 e 3 astenuti, ha approvato una mozione dell’ex deputato Urs Schläfli (PPD/SO). Gli Stati devono ancora esprimersi. Per l’autore della mozione, la videosorveglianza tramite il Sistema AFV si rivela efficace solo se introdotto in modo capillare. I criminali scoprono infatti rapidamente dove questi sono installati e scelgono i valichi che ne sono sprovvisti.Nell’intenzione di Schläfli, la priorità va data ai valichi situati negli agglomerati. Nelle regioni periferiche il sistema va installato a discrezione del corpo delle guardie di confine (Cgcf) d’intesa con le autorità di polizia competenti. Il consigliere federale Ueli Maurer, pur riconoscendo che il sistema AFV è un mezzo tecnico valido, ha chiesto al plenum di bocciare il testo. Per far sì che sia veramente efficace occorre infatti un’infrastruttura idonea e moderna nonché il personale necessario, ha sostenuto, invano, il ministro delle finanze.

Ieri, 18:442017-02-27 18:44:38
Katiuscia Cidali @laRegione

Bellinzona, non si placa la polemica sui posteggi del San Giovanni

«Ho quasi 80 anni, ma piuttosto di pagare quella multa vado in prigione». La polemica nei confronti della gestione dei posteggi, all’autosilo...

«Ho quasi 80 anni, ma piuttosto di pagare quella multa vado in prigione». La polemica nei confronti della gestione dei posteggi, all’autosilo dell’ospedale San Giovanni di Bellinzona, non si placa. Dopo la segnalazione di un paziente oncologico, di cui abbiamo riferito nell’edizione di oggi, questa volta lo sfogo è di una 79enne. La donna, che era appena stata operata all’anca e faceva fatica a camminare, aveva chiesto il permesso all’ufficio di accettazione clienti di posteggiare fuori posteggio, dove non dava fastidio, accanto agli stalli destinati agli invalidi, che però erano occupati. Permesso che le era stato accordato verbalmente. Al suo ritorno però la multa era sul parabrezza. Chiedendo spiegazioni le era stato detto che l’ausiliario era stato avvisato. La signora aveva quindi scritto una lettera alla Sezione della circolazione con le sue motivazioni, ma invano. «Settimana scorsa ho ricevuto una raccomandata: se non pago entro un mese devo scontare una pena detentiva», ci dice.

Rammarico anche da parte del paziente oncologico di cui abbiamo riferito oggi sul giornale, il quale, molto deluso dalle motivazioni del direttore dell’ospedale Sandro Foiada, ribadisce di non voler pagare la multa. «È sconcertante questa insensibilità verso i pazienti gravemente malati», afferma, conscio che anche a lui spetterà un giorno di carcere. «Questa situazione è inaccettabile, non abbiamo più le energie per affrontare anche questo», conclude.

Ieri, 18:432017-02-27 18:43:45
@laRegione

L'amministrazione Trump punta ...

L'amministrazione Trump punta ad aumentare le spese per la difesa di 54 miliardi di dollari attraverso un taglio corrispettivo sul fronte delle spese di altre agenzie e dipartimenti. Lo riporta la Casa Bianca.

L'amministrazione Trump punta ad aumentare le spese per la difesa di 54 miliardi di dollari attraverso un taglio corrispettivo sul fronte delle spese di altre agenzie e dipartimenti. Lo riporta la Casa Bianca.

Ieri, 18:382017-02-27 18:38:43
Marco Marelli

Misure antismog revocate da domani

A Como e a Varese domani, martedì 28 febbraio, saranno sospese le misure antismog, previste nel primo livello del 'Protocollo regionale sulla qualità dell'aria' che scattano...

A Como e a Varese domani, martedì 28 febbraio, saranno sospese le misure antismog, previste nel primo livello del 'Protocollo regionale sulla qualità dell'aria' che scattano automaticamente, anche se in questa occasione non si avvertiva la necessità, in quanto il vento aveva provveduto a ripulire l'aria, come certificato dalle centraline dell'Arpa Lombardia. Sabato e domenica scorsi, e certamente anche oggi, i livelli di Pm10 e Pm2,5 sono risultati sotto il limte di 50 microgrammi per metro cubo. Le misure antismog (stop a auto e camion maggiormente inquinanti, per limitare il traffico e linitazioni ai riscaldamenti) erano scattate per il troppo inquinamento dell’aria per sette giorni consecutivi. Ma il cambio delle condizioni meteo aveva portato ad un netto miglioramento dell'aria. Nonostante ciò le misure antismog dovevano essere adottate.

Ieri, 17:132017-02-27 17:13:13
@laRegione

Rabadan: festa con i Dirty Dolls

Famiglie e i bambini protagoniste della quinta giornata del Carnevale Rabadan, Dalle 14 di oggi nel capannone riscaldato di Piazza del Sole ha preso vita la città dei bimbi, con...

Famiglie e i bambini protagoniste della quinta giornata del Carnevale Rabadan, Dalle 14 di oggi nel capannone riscaldato di Piazza del Sole ha preso vita la città dei bimbi, con animazione, giochi, merenda offerta e tanto altro, uno spazio ideale per iniziare anche i più piccini alla tradizione del Carnevale. La serata prosegue con il Rabathlon in Piazza Collegiata, musica dal vivo al Capannone principale e festa fino alle 3 in tutto il Centro Storico. La Città dei bambini che si è svolta nella giornata di oggi, ha visto tantissime piccole maschere animare il Capannone in Piazza del Sole. Giochi, coriandoli tanta allegria, una merenda all’insegna del divertimento. La serata prosegue con il Rabathlon in Piazza Collegiata,che rappresenta una novità all’interno del programma 2017 e che prevede 3 categorie di gara: tiro alla fune, palo della cuccagna e rabarun.

Ieri anche i più nottambuli non sono stati disattesi. Nonostante la domenica sia tradizionalmente una delle serate più “tranquille”, le tendine del centro storico e il Capannone di Piazza del Sole, hanno registrato una buona affluenza, a conferma del grande apprezzamento che ha riscosso la musica dal vivo.

Stasera l’apertura della Città del Carnevale è alle 18. Dalle 21 il Rabathlon in Piazza Collegiata e a seguire due concerti dal vivo animeranno il capannone manifestazione di Piazza del Sole, si inizia alle 21 con Rufus Band, e a seguire le Dirty Dolls. Musica e festa fino alle 3 del mattino. 

Ieri, 16:272017-02-27 16:27:38
@laRegione

Bici Haibiki: Winora le ritira dal mercato

Il gruppo Winora ha ritirato dal mercato diversi modelli del marchio Haibike per problemi di sicurezza legati a fenomeni di usura precoce rilevati durante i test di...

Il gruppo Winora ha ritirato dal mercato diversi modelli del marchio Haibike per problemi di sicurezza legati a fenomeni di usura precoce rilevati durante i test di resistenza. Lo annuncia in una nota odierna l’Ufficio federale del consumo. Winora, in collaborazione volontaria con l’Ufficio federale delle strade (USTRA), ha comunicato il ritiro dal mercato di diverse biciclette del marchio Haibike immesse sul mercato tra il 2014 e il 2016. Si tratta in particolare dei vari modelli "Race" e "Urban". Durante i test di resistenza sono stati riscontrati fenomeni di usura precoce che, in determinate circostanze, possono provocare crepe della forcella oppure la sua rottura completa. Per motivi di sicurezza e per il rischio di lesioni da parte degli utenti, l’Ufficio federale del consumo raccomanda di non utilizzare più i modelli in questione e invita i proprietari a rivolgersi al rivenditore dove hanno acquistato la bicicletta. Esso provvederà a sostituire gratuitamente la forcella.

Ieri, 16:072017-02-27 16:07:32
@laRegione

Il gruppo jihadista Abu Sayya...

Il gruppo jihadista Abu Sayyaf ha pubblicato il video dell'uccisione dell'ostaggio settantenne tedesco Jurgen Kantner,rapito a novembre nelle Filippine. La sua compagna era già stata uccisa.

Il gruppo jihadista Abu Sayyaf ha pubblicato il video dell'uccisione dell'ostaggio settantenne tedesco Jurgen Kantner,rapito a novembre nelle Filippine. La sua compagna era già stata uccisa.

Ieri, 15:552017-02-27 15:55:46
Katiuscia Cidali @laRegione

Nuova vita a Germanionico, in primavera i lavori

Germanionico è pronto a rivivere, in primavera cominceranno i primi lavori. Il nucleo, classificato come insediamento di importanza nazionale, si trova in valle...

Germanionico è pronto a rivivere, in primavera cominceranno i primi lavori. Il nucleo, classificato come insediamento di importanza nazionale, si trova in valle Malvaglia, a 1'400 metri d’altitudine, ed è composto da costruzioni datate tra il 1500 e il 1660, ora in stato di evidente degrado.

La prima fase dei lavori di recupero e valorizzazione dei primi sette edifici comincerà a breve. Si tratta di un restauro conservativo e rigorso, condotto in stretta collaborazione con l’Ufficio dei bene culturali del Cantone. Questa prima fase comporterà un investimento di circa 1,2 milioni; i contributi confermati provengono da Cantone e Confederazione, dai Comuni di Serravalle, Blenio e Acquarossa e da fondazioni. Nel 2019 inizierà la fase 2, che prevede il restauro di altri cinque rustici, mentre nel 2021 vi sarà l’ultima fase con il restauro degli ultimi cinque rustici e altri progetti di urbanizzazione, tra cui la realizzazione di un acquedotto, di una centralina per l’energia, una pista agricola e un piccolo caseificio.

Ieri, 15:442017-02-27 15:44:42
Mattia Cavaliere @laRegione

Daniel Milicevic a Osogna

Daniel Milicevic, stella del calcio ora in forza alla squadra belga del Gent, sarà domani in Ticino. Alle 17 sarà infatti ricevuto dal Municipio di Osogna alla casa comunale. A Milicevic sarà...

Daniel Milicevic, stella del calcio ora in forza alla squadra belga del Gent, sarà domani in Ticino. Alle 17 sarà infatti ricevuto dal Municipio di Osogna alla casa comunale. A Milicevic sarà conferito un riconoscimento alla formidabile carriera di giocatore.

Il motivo di tale riconoscimento – spiega il Municipio della Riviera – è quello di dare un esempio ai giovani, di "come sacrifici e impegno portano sempre a importanti successi nella vita". Perché Osogna? Perché Milicevic ha frequentato le scuole primarie a Osogna rimanendovi domiciliato fino alla fine del 2015.

Ieri, 14:212017-02-27 14:21:13
Prisca Colombini @laRegione

Il Nebiopoli non si ferma: il corteo si svolgerà come da programma

Il 57esimo corteo mascherato Nebiopoli, in programma domani alle 14 a Chiasso, si svolgerà come previsto. L'organizzazione del Carnevale...

Il 57esimo corteo mascherato Nebiopoli, in programma domani alle 14 a Chiasso, si svolgerà come previsto. L'organizzazione del Carnevale Nebiopoli di Chiasso e il suo Comitato Direttivo vogliono “fugare i dubbi sull’eventualità che le condizioni meteo portino l’organizzazione a voler annullare la manifestazione: la macchina organizzativa è pronta ad accogliere il pubblico delle grandi occasioni”. Le convocazioni per i gruppi, carri e Guggen restano quindi valide. “La meteo di domani indica che dovrebbe restare asciutto nel Mendrisiotto durante il pomeriggio”.

I prezzi applicati per l’edizione 2017 permetteranno ai ragazzi fino a 15 anni di entrare gratuitamente al corteo. Le due casse principali valide come punti di accesso più importanti al Corteo si trovano a nord (su Corso San Gottardo all’altezza del Cinema Teatro) ed a sud (di fianco al Mövenpick in Piazza Indipendenza). Vi è stata una razionalizzazione dei punti di accesso su corso San Gottardo, i principali sono comunque ancora presenti. Il Villaggio Nebiopoli sarà operativo durante l’intera giornata, sarà quindi possibile pranzare e cenare al caldo.

Ieri, 13:372017-02-27 13:37:42
Alfonso Reggiani @laRegione

Lugano, oltre quattromila alla risottata e l'anno prossimo se fa bello si chiuderà il lungolago

Complice la bella giornata di sole sono state oltre quattromila le persone accorse alla risottata in piazza...

Complice la bella giornata di sole sono state oltre quattromila le persone accorse alla risottata in piazza della Riforma e in piazza Manzoni. Sorride Fabio Schnellmann, presidente dell'associazione del Carnevale Lugano. Quest'anno, al ritmo della musica delle guggen, la manifestazione ha fatto decisamente il pieno. Lo testimoniano le lunghe colonne di persone in fila e in attesa della porzione. Tanto che diversi hanno consumato il pasto accanto alla fontana o altrove perché tutti o quasi i posti a disposizione erano occupati. E, se per l'edizione 2018 le condizioni meteo saranno clementi come oggi, per la risottata dell'anno prossimo si valuterà la chiusura del Lugolago di Lugano.

Ieri, 12:162017-02-27 12:16:43
David Leoni @laRegione

Luce verde dall'Ufficio federa...

Luce verde dall'Ufficio federale dei trasporti ai 100 milioni di franchi per i lavori di modernizzazione e messa in sicurezza della linea ferroviaria del Gambarogno. Gli interventi alle infrastrutture inizieranno a marzo.

Luce verde dall'Ufficio federale dei trasporti ai 100 milioni di franchi per i lavori di modernizzazione e messa in sicurezza della linea ferroviaria del Gambarogno. Gli interventi alle infrastrutture inizieranno a marzo.

Ieri, 11:362017-02-27 11:36:53
Paolo Ascierto @laRegione

Bar aperti fino alle 2, controproposta messa nero su bianco

Il Consiglio di Stato, e in particolare il direttore del Dipartimento istituzioni Norman Gobbi, l'aveva annunciato qualche settimana fa: i bar in Ticino...

Il Consiglio di Stato, e in particolare il direttore del Dipartimento istituzioni Norman Gobbi, l'aveva annunciato qualche settimana fa: i bar in Ticino potranno (ma non dovranno) rimanere aperti fino alle 2. Ora, come promesso, la controproposta all'iniziativa popolare dei partiti junior 'Ticino 3.0' – iniziativa che chiedeva di procrastinare la chiusura degli esercizi pubblici alle 3 – è stata messa nero su bianco dal governo ed è quindi pronta a passare nelle mani del Gran Consiglio. Se il Gran Consiglio seguirà le indicazioni del Consiglio di Stato gli iniziativisti – primo firmatario è Giovanni Albertini di 'Generazione giovani' – dovrebbero ritirare il testo che non verrebbe così posto in votazione. 

Ecco il comunicato stampa del governo per esteso:

L’iniziativa popolare legislativa elaborata del 7 agosto 2015 “Ticino 3.0, Bar aperti fino alle 3.00”, presentata da Giovanni Albertini e cofirmatari per Generazione Giovani, il cui scopo è quello di promuovere il divertimento notturno, agevolando da un lato l’economia degli esercizi pubblici, e incentivando dall’altro il turismo, propone che la Lear venga modificata per permettere l’apertura dei locali pubblici fino alle 3.00 il venerdì, sabato e durante i giorni prefestivi.
Pur condividendo i principi dei promotori dell’iniziativa, il Consiglio di Stato non poteva non tenere in considerazione le perplessità emerse dalla consultazione. Nella sua seduta del 7 settembre 2016 ha quindi costituito un Gruppo di lavoro composto da vari attori pubblici e privati del settore, col compito di proporre delle riflessioni a livello legale, pratico e procedurale per sviluppare il settore degli esercizi alberghieri e della ristorazione, che potessero portare ad una revisione parziale della Legge. Dalle conclusioni del gruppo di lavoro, il Consiglio di Stato ha elaborato un controprogetto che mantiene e rafforza gli obiettivi ricercati dai promotori dell’iniziativa.
Per poter rispondere tempestivamente all’imminente inizio della stagione estiva, per il momento il Consiglio di Stato ha deciso di limitarsi alla tematica degli orari di apertura degli esercizi pubblici, del rispetto dell’ordine e della quiete pubblica e della durata dei permessi speciali.
Oltre a introdurre la possibilità di posticipare la chiusura degli esercizi alle 2.00 il venerdì, il sabato e durante i giorni prefestivi, con il controprogetto si propone al Parlamento l’introduzione della possibilità per l’esercente di anticipare la chiusura del proprio locale fino ad un massimo di due ore prima dell’orario notificato al Comune.
Sono inoltre state introdotte delle norme legate al rispetto dell’ordine e della quiete pubblica. Il Consiglio di Stato ritiene che, posticipando di una sola ora la chiusura degli esercizi pubblici, rispetto a quanto in vigore attualmente, e adottando disposizioni specifiche, la problematica relativa al disturbo dell’ordine pubblico e della quiete notturna non venga compromessa in maniera insostenibile. Considerato come l’esigenza di tenere aperto più a lungo non è necessariamente sentita da tutti gli esercizi pubblici, il corollario di questa modifica, è la possibilità di anticipare la chiusura del locale fino ad un massimo di due ore rispetto all’orario notificato al Comune.
Infine, la volontà di estendere la durata dei permessi speciali, risiede nell’importanza assunta negli anni a livello turistico delle manifestazioni organizzate sul territorio ticinese, che contribuiscono in larga misura a favorire la coesione sociale e la promozione del settore del turismo e hanno ripercussioni economiche rilevanti sia per i Comuni sia per il Cantone. Per questi motivi si è ritenuto necessario ampliare la durata di queste autorizzazioni, affinché la norma divenga più attuale e maggiormente confacente alle necessità della società odierna.
Il Governo è convinto che con le proposte formulate si mantengono intatti i principi dei promotori dell’iniziativa e si diano degli strumenti concreti per rispondere alle preoccupazioni espresse nell’ambito del disturbo dell’ordine pubblico e della quiete notturna.

Ieri, 11:242017-02-27 11:24:16
Guido Grilli @laRegione

Carnevale di Tesserete, tutto è pronto

Da giovedì 2 a sabato 4 marzo parte l'edizione numero 117 del Carnevale ambrosiano di Tesserete, quest'anno intitolato 'Or Penagin 2017 Top of Davros'. Invariati prezzi e...

Da giovedì 2 a sabato 4 marzo parte l'edizione numero 117 del Carnevale ambrosiano di Tesserete, quest'anno intitolato 'Or Penagin 2017 Top of Davros'. Invariati prezzi e programma. Potenziato il servizio di bus navetta il venerdì e il sabato. Pronto anche il dispositivo di sicurezza per garantire una manifestazione votata al solo e sano divertimento. Il presidente Livio Mazzucchelli spera di replicare la buona affluenza degli scorsi anni. Unica incognita, la meteo.