Mendrisiotto

Oggi, 10:122017-01-18 10:12:45
Prisca Colombini @laRegione

Chiasso, la rottura di una tubatura dell'acqua causa una voragine nel campo stradale a Boffalora

La rottura di una condotta dell'acqua potabile sotterranea all'altezza di Piazza Boffalora, a Chiasso, ha...

La rottura di una condotta dell'acqua potabile sotterranea all'altezza di Piazza Boffalora, a Chiasso, ha causato una voragine nel campo stradale e l’allagamento di alcune cantine nei palazzi adiacenti. Il centro di soccorso dei pompieri di Chiasso e i tecnici dell'Age sono sul posto dalle 7.30 di stamattina. A causa delle temperature rigide e dello strato di ghiaccio che si è formato, la polizia comunale ha bloccato la circolazione. I tecnici dell'Age hanno immediatamente hanno interrotto l’approvvigionamento dell’acqua per arrestare la perdita. Mentre i pompieri si sono occupati del prosciugamento delle cantine dei palazzi. Dalle prime informazioni raccolte sul posto da Rescuemedia le operazioni di riparazione della condotta e del campo stradale dureranno parecchie ore. Le cause dovranno essere accertate, ma sembrerebbe che la rottura della condotta sia da ricondurre alle basse temperature e al gelo.

Recital del pianista Mikhail Pletnev

Partecipa al nostro concorso e vinci 2 biglietti per il concerto che si terrà il 27 gennaio alle ore 20.30 al Cinema Teatro di Chiasso. Invia un Sms al numero 434 con parola chiave LR RECITAL.
Oggi, 06:302017-01-18 06:30:00
@laRegione

Valichi chiusi, atteso un cenno da Berna

Bocche cucite. Per ora non trapeleranno altri dettagli sulla chiusura notturna dei valichi nel Sottoceneri. Né le Guardie di confine, né la Polizia cantonale concedono...

Bocche cucite. Per ora non trapeleranno altri dettagli sulla chiusura notturna dei valichi nel Sottoceneri. Né le Guardie di confine, né la Polizia cantonale concedono anticipazioni. Se ne saprà di più nelle prossime settimane, ci sentiamo ripetere. Anche perché a parlare per prima toccherà alla politica (federale e cantonale). Entro un mese si avranno le risoluzioni ufficiali. Poi entreranno in campo i tecnici: gli agenti sul terreno. Sia chiaro, nei corridoi, si fa capire che tutto è pronto. Da tempo, del resto, si attendeva di poter testare la misura. Tant’è che si sono organizzati degli incontri per mettere alla prova il piano d’azione. Per il momento, però, non vi è nulla di nuovo sulla frontiera meridionale. Anche la data del varo, almeno ad oggi, non è nota. Si ribadisce...

Billy Elliot - Il musical

Partecipa al nostro concorso e vinci 2 biglietti per lo spettacolo che si terrà il 21 febbraio alle ore 20.30 al Palazzo Congressi di Lugano. Invia un Sms al numero 434 con parola chiave LR BILLY.
Oggi, 06:002017-01-18 06:00:00
Stefano Lippmann @laRegione

Un futuro per la Cooperativa di Castel San Pietro

La Cooperativa di Castel San Pietro ha un futuro che passa dal sostegno del Municipio. Che le acque in cui navigava (e naviga tuttora) il negozio di paese non...

La Cooperativa di Castel San Pietro ha un futuro che passa dal sostegno del Municipio. Che le acque in cui navigava (e naviga tuttora) il negozio di paese non fossero calme e limpide era sotto gli occhi di tutti; a tal punto che, nel luglio dello scorso anno, si era pensato a una sua chiusura. Insomma: si navigava a vista, anche in considerazione del fatto che la cifra d’affari è in calo, le linee di credito sono pressoché esaurite, la liquidità azzerata e le varie promozioni avevano prodotto non più di un fuoco di paglia (vedi ‘laRegione’ del 3 giugno 2016). Di fronte alle difficoltà, la popolazione aveva comunque manifestato interesse nei confronti della Cooperativa e 286 cittadini avevano sottoscritto una petizione nella quale veniva chiesto all’esecutivo di “suggerire una...

Billy Elliot - Il musical

Partecipa al nostro concorso e vinci 2 biglietti per lo spettacolo che si terrà il 21 febbraio alle ore 20.30 al Palazzo Congressi di Lugano. Invia un Sms al numero 434 con parola chiave LR BILLY.
Ieri, 22:122017-01-17 22:12:00
Prisca Colombini @laRegione

Chiasso, Patrizia Pintus scioglie le riserve. 'Non lascio il mio posto in Consiglio comunale'

Patrizia Pintus ci sarà. Dopo due rinvii, l’ex municipale di Chiasso lunedì 30 gennaio parteciperà alla seduta di...

Patrizia Pintus ci sarà. Dopo due rinvii, l’ex municipale di Chiasso lunedì 30 gennaio parteciperà alla seduta di Consiglio comunale e dichiarerà fedeltà alla Costituzione e alle leggi, accettando di fatto la carica di consigliera comunale. «Il posto non lo lascio – ci dice, da noi contattata, l’esponente del gruppo Us-I Verdi –. Ho avuto i miei ritmi: ora sono più tranquilla e una porta me la voglio lasciare aperta. Poi tirerò le mie conclusioni». Lo scorso mese di aprile, come si ricorderà, i cittadini di Chiasso non hanno confermato Patrizia Pintus, preferendo Davide Dosi. «Devo convivere con questa sconfitta – continua Pintus –. Per la mia vita la politica è importante e non posso buttarla via così improvvisamente. Il Partito socialista sono io: l’appartenenza al partito la sento ancora: del resto ho la tessera da ormai quarant’anni».

Billy Elliot - Il musical

Partecipa al nostro concorso e vinci 2 biglietti per lo spettacolo che si terrà il 21 febbraio alle ore 20.30 al Palazzo Congressi di Lugano. Invia un Sms al numero 434 con parola chiave LR BILLY.
Ieri, 10:262017-01-17 10:26:55
Prisca Colombini @laRegione

Balerna consegna i premi sportivi e culturali

In occasione della cerimonia per lo scambio degli auguri per l'anno nuovo, il Municipio di Balerna ha assegnato anche i riconoscimenti sportivi e culturali per i...

In occasione della cerimonia per lo scambio degli auguri per l'anno nuovo, il Municipio di Balerna ha assegnato anche i riconoscimenti sportivi e culturali per i risultati ottenuti nel corso del 2016. I premi sono andati a Giada Buffon (merito sportivo svizzero; campionessa svizzera di nuoto sincronizzato con la Lugano Syncro); Samuele Buffon (merito sportivo cantonale; selezione nella selezione ticinese di calcio categoria FE-12); Izabela Barta (merito sportivo cantonale; campionessa ticinese di ginnastica, categoria introduzione A, membro Sfg); Diego Raveglia (merito sportivo cantonale; campione coppa Ticino di ginnastica, membro Sfg); Sport Club Balerna (90 anni di attività); Carnevale St. Antonio (50 anni); Associazione cultura popolare (40 anni); Aurelio Cattaneo (impegno a favore della Corale San Vittore; 62 anni nella Corale); Maria Antonietta Bianchi (impegno a favore della Sezione Samaritani di Balerna); Piercarlo Petraglio (impegno a favore della Pro Sant’Antonio, 26 anni quale presidente); I Pinciröö (vittoria dei prestigiosi cortei di Bellinzona e Tesserete).

Ieri, 06:502017-01-17 06:50:00
@laRegione

Mendrisio: 'Battere moneta per rilanciare il nucleo'

Mendrisio potrebbe batter moneta. E la potrebbe chiamare ‘Ndrisiome’, nel più puro ‘arpaiudre’, antica parlata segreta dei momò. Un’idea curiosa? In realtà, chi...

Mendrisio potrebbe batter moneta. E la potrebbe chiamare ‘Ndrisiome’, nel più puro ‘arpaiudre’, antica parlata segreta dei momò. Un’idea curiosa? In realtà, chi la propone, tre consiglieri comunali, non ha fatto altro che ispirarsi a un’esperienza che ha preso piede a livello mondiale, sbarcando di recente anche in Romandia. Claudia Crivelli Barella e Andrea Stephani dei Verdi e Françoise Gehring di Insieme a Sinistra, vi hanno intravisto un modo per rilanciare l’economia locale. Così hanno deciso di sottoporlo al Municipio, invitandolo a studiare una sua possibile applicazione pratica. Insomma, nessuna intenzione di soppiantare il franco nazionale. La nuova valuta, squisitamente locale, affiancherebbe quella corrente per facilitare gli scambi commerciali. L’intento? Rinvigorire le...

Ieri, 06:202017-01-17 06:20:00
Prisca Colombini @laRegione

Chiasso, l'equilibrio non basta

L’equilibrio è stato raggiunto. Ma le indicazioni del piano finanziario per i prossimi anni “non ci lasciano tranquilli”. La Commissione della gestione di Chiasso ha rilasciato il suo...

L’equilibrio è stato raggiunto. Ma le indicazioni del piano finanziario per i prossimi anni “non ci lasciano tranquilli”. La Commissione della gestione di Chiasso ha rilasciato il suo rapporto favorevole – le firme dei rappresentanti della Lega e del Ppd sono con riserva – ai conti preventivi. Conti che stimano un disavanzo di 257’800 franchi e che saranno all’ordine del giorno della seduta di Consiglio comunale in programma a fine gennaio. “Un sostanziale pareggio – si legge nel rapporto –. La Commissione della gestione raccomanda al Municipio di non ritenere questa situazione come un punto di arrivo. Le misure intraprese...

16.1.2017, 14:042017-01-16 14:04:41
@laRegione

Caldaia malfunzionante, pompieri in azione a Chiasso

I pompieri di Chiasso sono intervenuti in tarda mattinata in viale Stoppa, a Chiasso, per un possibile incendio in un palazzo. La decina di militi intervenuti ha...

I pompieri di Chiasso sono intervenuti in tarda mattinata in viale Stoppa, a Chiasso, per un possibile incendio in un palazzo. La decina di militi intervenuti ha potuto appurare che il fumo che si sprigionava era dovuto a un probabile malfunzionamento della caldaia. Una volta sistemato il problema i pompieri hanno verificato che la situazione fosse tornata alla normalità. Sul posto anche gli agenti della Polizia Comunale che hanno provveduto alla temporanea chiusura della strada.

16.1.2017, 11:372017-01-16 11:37:35
@laRegione

Fermato sul treno a Chiasso, era ricercato dal 2015

Un sedicente cittadino libico è stato fermato ieri alla stazione di Chiasso mentre si trovava a bordo di un treno proveniente da Milano. L'uomo era sprovvisto di...

Un sedicente cittadino libico è stato fermato ieri alla stazione di Chiasso mentre si trovava a bordo di un treno proveniente da Milano. L'uomo era sprovvisto di documenti. La Polizia di frontiera ha stabilito che si trattava di un marocchino di 36 anni ricercato dal 2015. A suo carico pendeva infatti un ordine di carcerazione per l'espiazione di 10 mesi e 6 giorni di reclusione emesso dalla Procura di Imperia il 22 ottobre 2015, per un cumulo di pene derivanti da diversi reati. Dopo gli accertamenti, l'uomo è stato arrestato e richiuso al Bassone.

16.1.2017, 11:312017-01-16 11:31:19
Prisca Colombini @laRegione

Un sostegno ai migranti dagli allievi della scuola media di Balerna 

Venuti a conoscenza che a Balerna, alcune persone, coordinate dall’infaticabile Tiziana dell’osteria Mazzola, si stavano impegnando nella...

Venuti a conoscenza che a Balerna, alcune persone, coordinate dall’infaticabile Tiziana dell’osteria Mazzola, si stavano impegnando nella raccolta di cibo e indumenti per aiutare i giovani migranti ospitati da don Giusto Della Valle nei locali della parrocchia di Rebbio (Como), gli allievi della scuola media di Balerna, per il tramite della loro assemblea, hanno deciso di attivarsi e dare un contributo di solidarietà ai loro coetanei più sfortunati. In ogni classe è così stato designato un delegato con il compito di sovrintendere alla raccolta di indumenti invernali e cibo (riso, scatolame, farina, pasta, ecc.) e la direzione della scuola ha messo a disposizione degli allievi un locale deposito, dove durante la settimana, il materiale raccolto poteva essere immagazzinato. Alcuni docenti e adulti volontari hanno poi pensato al trasporto direttamente a Rebbio.

L’operazione di raccolta ha avuto un successo che è andato oltre le più rosee aspettative: dal 20 novembre a oggi sono già stati effettuati numerosi trasporti con auto private e furgoncini. Oltre alla raccolta di indumenti e di generi alimentari, venerdì 9 dicembre le classi hanno organizzato un mercatino di Natale in cui venivano venduti prodotti artigianali e dolci natalizi realizzati dagli allievi. I 2'700 franchi raccolti sono in parte stati consegnati a don Giusto e in parte ai responsabili di 'Casa Astra' a Mendrisio.

16.1.2017, 06:102017-01-16 06:10:00
Prisca Colombini @laRegione

'Perché ci si ammazza ancora?'

Le immagini che ha scattato a Mosul («è lì, a due passi dal nostro mezzo blindato») e che ha scelto per spiegare al pubblico il suo lavoro scorrono. Gianluca Grossi le commenta. E le...

Le immagini che ha scattato a Mosul («è lì, a due passi dal nostro mezzo blindato») e che ha scelto per spiegare al pubblico il suo lavoro scorrono. Gianluca Grossi le commenta. E le persone accorse al Cinema Teatro di Chiasso per la consegna del 50esimo Premio massimo della Fondazione Iside e Cesare Lavezzari lo ascoltano in rigoroso silenzio. A tratti in sala l’unico rumore appena percepibile è quello del proiettore. È così che “il giornalista e fotografo che racconta il mondo, le guerre e la vita degli altri” – così recita la ‘laudatio’ della Fondazione – si è presentato. Quello che Gianluca Grossi svolge da freelance dal 2002 è un lavoro, «duro. È un lavoro bellissimo, ma c’è un prezzo da pagare». Un prezzo che include anche il dubbio. «Ancora poco tempo fa ho costretto il mio...

15.1.2017, 14:282017-01-15 14:28:46
Prisca Colombini @laRegione

Chiasso, Premio Lavezzari a Gianluca Grossi. 'Il giornalista che racconta la vita degli altri'

La Fondazione Iside e Cesare Lavezzari ha consegnato questa mattina a Chiasso il premio massimo 2016 – giunto...

La Fondazione Iside e Cesare Lavezzari ha consegnato questa mattina a Chiasso il premio massimo 2016 – giunto alla sua cinquantesima edizione – a Gianluca Grossi, “il giornalista e fotografo che racconta il mondo, le guerre e la vita degli altri”. Alla Fondazione, ha spiegato il presidente Fernando Pedrolini, «è parso decisivo quell’indagare sulla vita degli altri. In sostanza, a Grossi non interessano tanto le guerre, fredde o guerreggiate che siano, e neppure le motivazioni, talvolta i pretesti, che le scatenarono, quanto le ricadute concrete che questi conflitti hanno sui civili che ne vengono coinvolti, senza alcuna ragione e senza alcuna colpa. Mai, come di questi tempi, appare giustificata la preoccupazione di Grossi di raccontare le molte stragi degli innocenti che stanno avvenendo in questa prima parte del ventunesimo secolo. È quindi doveroso dare – almeno idealmente – la parola alle vittime vere di queste guerre, costrette a lottare in silenzio non solo contro la violenza altrui ma pure contro la nostra indifferenza». 

Illustrando il suo lavoro, «Un lavoro, consentitemi di precisare, duro. Un lavoro bellissimo ma c'è un prezzo da pagare», Gianluca Grossi ha presentato alcune immagini scattate nel corso del suo ultimo lavoro a Mosul. Ad ascoltare le sue riflessioni, ha trovato un Cinema Teatro attento e partecipe e che, a fine cerimonia, non ha mancato di complimentarsi con il premiato per il suo lavoro.

Come ogni anno la Fondazione ha assegnato dei premi scolastici. I riconoscimenti sono andati a Elisa Pons di Tremona (maturità liceale scientifica al Liceo di Mendrisio, media 5,96), Luca Bernaschina di Riva San Vitale (maturità professionale, con indirizzo sanità e socialità presso la Scuola superiore medico-tecnica di Lugano, media 5,90) e Pamela Moneda di Novazzano (tirocinio biennale senza maturità quale addetta alle cure sociosanitarie presso la scuola cantonale degli operatori sociali di Mendrisio, media 5,70).

15.1.2017, 10:492017-01-15 10:49:02
Prisca Colombini @laRegione

Estratti i numeri vincenti della lotteria di Natale della Società commercianti del Mendrisiotto

Si è tenuta ieri sera, in occasione della cena sociale della Scm, la Società commercianti del Mendrisiotto, l'...

Si è tenuta ieri sera, in occasione della cena sociale della Scm, la Società commercianti del Mendrisiotto, l'estrazione dei numeri vincenti della lotteria gratuita di Natale 2016. In palio 15mila franchi in buoni acquisto. Commerci ed aziende affiliati alla Scm hanno potuto gratuitamente distribuire 100'000 biglietti.

Il primo premio, buoni acquisto per un valore di 2mila franchi, è stato vinto dal numero 78264 (biglietto distribuito da: Stazione Servizio BP Giorgio Tettamanti – Vacallo Pizzamiglio). Buoni acquisto per un valore di mille franchi sono invece andati al numero 27304 (distribuito da Maspoli Michele, Balerna). Il possessore del biglietto 42965 (distribuito dalla Stazione Servizio BP Giorgio Tettamanti – Vacallo Pizzamiglio) si aggiudica invece buoni acquisto per un valore di 600 franchi.

Di seguito l'elenco dei numeri estratti che si aggiudicano gli altri premi: 01425 – 03911 – 08163 – 08410 – 14631 – 15026 – 17254 – 17345 – 19587 – 21340 – 21895 – 23914 – 26081 – 27401 – 30237 – 35051 – 35120 – 35842 – 36192 – 37481 – 40376 – 41350 – 47361 – 48510 – 49797 – 53127 – 53247 – 54921 – 56908 – 63452 – 64807 – 65047 – 67023 – 68648 – 69517 – 79146 – 80416 – 82390 – 82510 – 85361 – 90854 – 92539 – 94786 – 95632 – 97415.

I vincitori devono contattare Walter Baumgartner allo 091 682 65 36, per concordare il ritiro del premio in buoni acquisto.

15.1.2017, 09:332017-01-15 09:33:12
Prisca Colombini @laRegione

Benedizione degli animali alla sagra di Sant'Antonio di Genestrerio. Martedì ci sarà il falò

Dopo la benedizione degli animali, tenutasi nel pomeriggio di ieri, la sagra di Sant’Antonio Abate di...

Dopo la benedizione degli animali, tenutasi nel pomeriggio di ieri, la sagra di Sant’Antonio Abate di Genestrerio continua martedì con il grande falò in piazza alle 20.30, accompagnato da caldarroste e vin brûlé. Gli alberelli di Natale da bruciare devono essere consegnati martedì mattina: non sarà accettata legna di nessun tipo. Mercoledì alle 14.30, nella sala multiuso ci sarà lo spettacolo per bambini ‘Magic Party’. Sempre nella sala multiuso, fino al 25 gennaio è possibile visitare la mostra '30 disegni dei nostri allievi di IV della scuola elementare Novazzano-Genestrerio'. L'esposizione può essere visitata liberamente tutti i giorni dalle 10 alle 14 o previo appuntamento telefonico allo 079 620 62 45.

Ultimo capitolo dei festeggiamenti sarà il 25 gennaio. Alle 20.30, grazie alla collaborazione con Musica nel Mendrisiotto, in chiesa parrocchiale ci sarà un concerto con musiche di Ludwig Van Beethoven e Franz Schubert.

14.1.2017, 06:102017-01-14 06:10:00
Daniela Carugati @laRegione

Una notte da senzatetto a Chiasso

Giovedì notte non è stata come le altre. Non per Adam e Nicolaj, in ogni caso. Fuori si è messo a nevicare e ha tutta l’intenzione di imbiancare anche la propaggine sud del Ticino. Ma...

Giovedì notte non è stata come le altre. Non per Adam e Nicolaj, in ogni caso. Fuori si è messo a nevicare e ha tutta l’intenzione di imbiancare anche la propaggine sud del Ticino. Ma almeno questa volta ripararsi dal freddo e dalle condizioni climatiche avverse non sarà un problema. È lo stesso Adam a farci strada. Oltre il portone laterale della chiesa parrocchiale di Chiasso. Oltre la scala stretta che ci conduce nel seminterrato. Il locale non è ampio, ma c’è quanto basta ai due compagni di sventura. Abituati a condividere un destino non certo generoso, non faticano a dividersi lo spazio e i giacigli, l’uno accanto all’altro. Eppoi le volontarie della parrocchia hanno pensato di lasciare loro qualcosa con cui rifocillarsi; c’è un lavabo con l’acqua calda e un servizio. Ma...