Dossier

Dossier
Ultimo aggiornamento 30.11.2015

Infanzie rubate dallo Stato

Decine di migliaia di innocenti strappati ai genitori e ‘sequestrati’ dallo Stato: imprigionati, sterilizzati, piazzati a forza in istituti. Oltre mille in Ticino. La loro unica colpa era essere‘illegittimi’, figli di madri sole, povere, vedove o di etnia nomade. A decidere non era un tribunale, ma spesso un giudice di pace, il sindaco, il notaio, il prete. Questo avveniva in Svizzera fino al 1981. Ecco le storie che abbiamo raccolto durante lo scorso anno.