Pregassona, per l'esecutivo 'Distra è stata un'operazione di polizia ineccepibile'

LuganeseLugano
17.2.2017, 18:572017-02-17 18:57:55
Alfonso Reggiani @laRegione
Alfonso Reggiani @laRegione

Pregassona, per l'esecutivo 'Distra è stata un'operazione di polizia ineccepibile'

Allegati

Ricordate l’operazione “Distra, il massiccio intervento di polizia effettuato sull’arco di quattro giornate nell’ottobre dello scorso anno in numerosi appartamenti di alcuni stabili di Pregassona con lo scopo di verificare eventuali presenze di inquilini abusivi e sospette situazioni di illegalità segnalate da privati cittadini? Ebbene, il Municipio di Lugano ha risposto ai due consiglieri comunali socialisti, Simona Buri e Nicola Schoenenberger, che tramite interrogazione dal titolo eloquente “Maxi operazione, Mini risultati”, avevano sollevato dubbi sulle procedure, sull’adeguatezza di uomini e mezzi impiegati e sulle modalità dell’operato delle forze dell’ordine.


Secondo l’Esecutivo, tutto è stato fatto “a regola d’arte” e nel rispetto della legge. Sulle 120 persone complessivamente controllate, è stato possibile individuarne 12 abusive, arrestarne 2 e denunciarne altre 9 per infrazioni diverse. Mini risultato, questo, a fronte dei 60 agenti impiegati? Nient’affatto, replica il Municipio, soprattutto se si considera l’effetto dissuasivo di un intervento del genere. La polizia “ha agito nel pieno rispetto del principio di legalità e di proporzionalità,”, non ha effettuato perquisizioni ma solo controlli “ai quali nessun inquilino si è opposto” e per i quali “non era necessario un mandato della Magistratura”. Se fosse nuovamente necessario – continua il Municipio – si procederà ad effettuare nuove operazioni volte ad evitare e/o reprimere situazioni di degrado sul nascere. Da ultimo – si evidenzia nella risposta –, “la Città è sicura. Ciò non vuol dire che non vi siano zone più sensibili di altre e che meritano un’attenzione particolare da parte della polizia”.