Nuovi guai giudiziari per Raffaele Tognacca

Luganese
18.6.2015, 14:522015-06-18 14:52:23
@laRegione
@laRegione

Nuovi guai giudiziari per Raffaele Tognacca

Allegati

Avrebbe rivestito un “ruolo chiave” nel riciclaggio dei proventi del traffico di cocaina in odore di 'ndrangheta dal Sudamerica a Roma, Raffaele Tognacca, ingegnere italo-svizzero già noto alle cronache ticinesi per essere stato indagato, nel 2010, nell'ambito di una truffa da 12 milioni di euro ai danni della società italiana Erg Spa. Allora Tognacca era in procinto di candidarsi sulla lista del Plr per il Consiglio di Stato. Corsa da cui si ritirò poco prima del comitato cantonale del partito proprio in relazione al suo coinvolgimento nella vicenda penale italiana. Ora il suo nome riemerge in un altro fascicolo delle autorità della vicina Penisola, questa volta legato al traffico di oltre una tonnellata di cocaina (in oltre due anni) dal Sudamerica verso Roma. 

“Gli accertamenti – scrive in un comunicato il Comando provinciale di Roma della Guardia di Finanza – hanno consentito di appurare che le operazioni di riciclaggio conseguenti alla vendita dello stupefacenti venivano effettuate attraverso una società di intermediazione finanziaria, con sede in Inghilterra e con filiale in Toscana. Le somme, tutte in euro, venivano fisicamente trasportate in territorio elvetico attraverso diversi “canali”, uno dei quali era rappresentato da personale diplomatico. Giunto in Svizzera, il denaro subiva una prima “ripulitura” da parte di una società di Lugano che ne provvedeva alla conversione in dollari usa. Il denaro “lavato” veniva quindi bonificato sul conto di un istituto di credito, sempre di Lugano e da qui partiva verso il Brasile. Qui, grazie ad alcuni prestanome e con la compiacenza del direttore dello stesso istituto, il contante veniva consegnato al capo del sodalizio criminale, fisicamente presente in Brasile, che, a sua volta, lo veicolava ai “fornitori” della partita di cocaina trattata”.

L'operazione, conclusasi oggi, ha portato in carcere 19 persone.