Le cure a domicilio fanno gola ai privati, l'Abad chiede più controlli

Bellinzonese
7.12.2017, 06:402017-12-07 06:40:00
Mattia Cavaliere @laRegione
Mattia Cavaliere @laRegione

Le cure a domicilio fanno gola ai privati, l'Abad chiede più controlli

Allegati

L’Associazione bellinzonese per l’assistenza e cura a domicilio conferma il suo importante servizio nella regione con una previsione di oltre 100mila ore erogate con, comunque, un «assestamento» nella continua crescita di questi anni. Le cifre snocciolate ieri alla stampa, prima dell’assemblea tenutasi in serata a Bellinzona, si allineano comunque a quelle presentate nello scorso preventivo: si stima per il 2018 un avanzo di 5’300 franchi. L’associazione presieduta da Felice Zanetti manifesta lo stesso una certa preoccupazione per il numero, crescente, di servizi commerciali autorizzati ad operare a domicilio. Si parla di una trentina di attori privati, che si affiancano ai sei enti di diritto pubblico sparsi in tutto il Cantone. «Una situazione anomala», per dirla con le parole del...