Furti in Mesolcina e a Coira: uno dei criminali ha confessato. Avrebbe messo a segno 80 colpi

Ticino
4.12.2017, 08:082017-12-04 08:08:00
@laRegione
@laRegione

Furti in Mesolcina e a Coira: uno dei criminali ha confessato. Avrebbe messo a segno 80 colpi

Allegati

Dal 2012 al 2016 nel Cantone dei Grigioni e in quelli limitrofi si è registrata un’impressionante serie di furti con scasso e di veicoli, in particolare in Mesolcina e nell'agglomerato di Coira. Uno dei membri di una banda di criminali, rende noto la polizia grigionese, ha confessato la sua partecipazione a diversi casi risalenti agli anni 2012-2013.

Nelle mani dei delinquenti erano finiti oggetti di valore e contanti. La refurtiva complessiva degli oltre 150 furti ammonta a mezzo milione di franchi e i danni materiali causati dai malviventi a diverse centinaia di migliaia di franchi. Alcuni dei veicoli rubati sono stati ritrovati in epoca successiva in Italia.

Le indagini condotte dalla Polizia cantonale dei Grigioni hanno portato all’identificazione di 17 delinquenti. Trattasi di cittadini moldavi di età compresa tra i 20 ed i 35 anni. Il più attivo di loro, un 35enne, è stato arrestato lo scorso febbraio in Italia e in seguito estradato nel Cantone dei Grigioni. L’uomo, reo confesso per la maggior parte dei reati contestatigli, è prevenuto colpevole di 80 furti e si trova attualmente in carcere in attesa di giudizio.

Le indagini congiunte di Ministero pubblico e Polizia cantonale dei Grigioni proseguono ancora, per assicurare alla giustizia gli altri componenti della banda.