Arrivò il fax ed era il top

laRegione 25 anni
12.9.2017, 12:082017-09-12 12:08:00
Mario Campo @laRegione
Mario Campo @laRegione

Arrivò il fax ed era il top

Allegati

Il primo fax di cui la direzione de ‘Il Dovere’ dotò la redazione di Locarno – la sede era un bugigattolo in Largo Zorzi condiviso con la sezione Plr cittadina e dalla cui finestra con vista muro si godeva (o soffriva) degli effluvi del sottostante ristorante e delle emissioni dell’impianto ad aria condizionata dell’adiacente Jelmoli – nella prima metà degli anni 80 ci metteva tre minuti a spedire una pagina e al termine puzzava pure di bruciato. Ma all’epoca sembrava quasi il non plus ultra della tecnica e mi permise di ricevere notizie in ufficio, di non più correre trafelato al telegrafo di Muralto (ormai scomparso) – magari dopo aver seguito un processo o una conferenza stampa – e di ridurre la spedizione di costosi espressi a Bellinzona, contenenti testi corretti velocemente a mano, fotografie e rullini da sviluppare.

Poi, con il trasferimento nei moderni uffici in via della Pace, l’editore ci aggiornò puntualmente dal profilo tecnico ed il fax divenne sempre più performante: un prezioso “partner” per un lavoro che diveniva vieppiù veloce e preciso. Un ulteriore salto di qualità avvenne in seguito al “matrimonio” con ‘l’Eco di Locarno’ e alla inattesa e laboriosa nascita de ‘laRegione Ticino’ nel 1992, con l’avvento dei computer, di internet e della telefonia mobile (il primo “Natel” era contenuto in una valigetta ed il suo uso destò curiosità durante una seduta di Consiglio comunale a Locarno).

Il fax ha tenuto botta sino ad alcuni anni fa, ora è relegato in un angolo della nostra redazione in via Orelli e ci consegna malinconicamente, ma assai sonoramente, pochi fogli alla settimana. Ogni tanto capita di guardarlo e – di fronte alla marea di e-mail, portali, social media e notizie in tempo reale con cui siamo quotidianamente confrontati – “per un istante ritorna la voglia di vivere ad un’altra velocità”, come già nel 1985 cantavano Battiato e Alice.